La foto di Tom in cima al Kanchenjunga

L’alpinista Confortola ha portato sulla vetta del Kanchejunga la foto di Tommaso Sintini.

Continua ad emozionare il ricordo di Tommaso Sintini. 

A pochi mesi dal progetto realizzato in collaborazione e per l’Ospedale di Ravenna, grazie alle donazioni ricevute in memoria di Tom, il suo nome risuona nuovamente, e stavolta lo fa da 8.586 metri di altezza. 

L’alpinista Marco Confortola ha infatti mantenuto la promessa fatta a Jack Sintini, portando sulla vetta del Kanchejunga la foto di suo fratello Tommaso.

“Il mio caro amico Marco – spiega Jack– ha mantenuto la promessa che mi aveva fatto tempo fa. Una volta raggiunta la vetta, ha tirato fuori dall’equipaggiamento la foto di Tom, gli ha fatto baciare la neve, e l’ha riportata giù, con sé, al campo base. Non posso che dirgli grazie a nome di tutta la fa- miglia. Gli siamo davvero grati”. 

Clicca sulla foto per leggere l’articolo completo